slider-890×394-6
slider-890×394-2
slider-890×394-sbiancamento
slider-890×394-4
slider-890×394-5
slider-890×394-1

L’estetica dentale è una branca dell’odontoiatria che si occupa esclusivamente della bellezza dei denti perché abbiano un aspetto sempre gradevole a qualsiasi età. Le tecniche di estetica dentale sono in particolare lo sbiancamento professionale e le faccette dentali. Alla base però dell’estetica dei denti c’è sempre l’igiene.

estetica dentaleOltre all’igiene che si deve eseguire ogni giorno a casa, c’è anche quella professionale che viene effettuata presso lo studio dentistico per eliminare depositi di placca e tartaro. Si esegue dunque la detartrasi o ablazione dentale e si lucidano i denti perché la placca e il tartaro sono alla base della proliferazione dei batteri che danno vita alla carie.

Sedute periodiche d’igiene dentale professionale sono necessarie per prevenire non solo la carie, ma anche principi di infezione latenti, come accede per esempio per la parodontite. Durante l’igiene dentale professionale l’igienista procede con la ripulitura delle tasche o sacche dentali, che con il normale uso dello spazzolino, del filo interdentale e dello scovolino non sono raggiungibili. Con l’igiene dentale professionale si previene anche l’alitosi, per avere un sorriso bello e soprattutto sano.

Estetica dentale: lo sbiancamento dentale professionale

Uno dei trattamenti di estetica dentale più richiesti è lo sbiancamento dentale professionale.

Estetica DentaleI denti possono diventare con il tempo gialli o manifestare delle macchie scure dovute all’assunzione prolungata di alcuni cibi quali caffè, cioccolato, bibite con coloranti, liquirizia, ma anche cure a base di antibiotici (tetracicline) o per l’uso del collutorio che contiene clorexidina.

La colorazione anomala dei denti è detta discromia e si può risolvere con una seduta di sbiancamento professionale con il laser. La durata del trattamento è di circa 40 minuti.

Il colore dei denti viene definito preliminarmente in base alla “Scala Vita” protesica, che ha diversi toni differenti. Con lo sbiancamento dentale professionale si può ottenere un miglioramento del colore di partenza di diverse tonalità, che dipende sempre da quello base. Al paziente viene applicato un divaricatore per bocca e bloccata la lingua, quindi applicata una “diga” (liquida o in silicone morbido) per proteggere i tessuti circostanti.

Sui denti si applica il perossido di idrogeno con concentrazione variabile in base allo sbiancamento che si viole ottenere. L’ossigeno viene polimerizzato e quindi reso attivo con il laser. Dopo circa 20 minuti si elimina il prodotto tramite aspirazione e il paziente sentirà soltanto un leggero fastidio che scompare entro 2 giorni. I denti appariranno più chiari e di nuovo splendenti.

Estetica dentale: le faccette dentali

Le faccette dentali sono delle sottili lamine in ceramica che si applicano al di sopra dei denti. Non sono solo estetiche, ma hanno anche una funzione ricostruttiva in quanto fortificano il dente.

Le faccette dentali si utilizzano quando altre cure odontoiatriche o di estetica dentale non potrebbero ottenere un risultato migliore. Vengono poste al di sopra dei denti in modo da creare proporzione tra gli elementi dentari e correggere difetti di forma, posizione, discromia, macchie o amelogenesi imperfetta. Sono la soluzione più indicata anche per i diastemi (lo spazio eccessivo tra i denti).

Prima dell’applicazione delle faccette dentali, che hanno uno spessore di pochi centesimi di millimetro, il dente viene leggermente abraso per favorire la perfetta adesione di ogni faccetta. Gli adesivi usati sono di tipi speciale perché le faccette dentali abbiano una lunga durata.

A lavoro finito il paziente potrà ammirare una dentatura perfetta, specie per quanto riguarda i denti più visibili, quelli del sorriso, che appariranno traslucidi e armoniosi.

Tags: estetica dentale, faccette dentali, sbiancamento dentale, igiene dentale, igiene dei denti, sbiancare i denti,