slider-890×394-6
slider-890×394-2
slider-890×394-sbiancamento
slider-890×394-4
slider-890×394-5
slider-890×394-1

L’ortodonzia (od ortognatodonzia) è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle anomalie legate allo sviluppo della dentatura e alla posizione dei denti e delle strutture ossee e muscolari a questi connesse (mascella, mandibola, muscoli oro-masticatori, tessuti molli e periorali).

In particolare, l’ortodonzia interviene in presenza di malocclusioni, ovvero di cattivo allineamento dei denti e della arcate dentarie superiore (mascella) e inferiore (mandibola). Dal greco ‘ortos’ (dritto) e ‘odontos’ (dente), l’ortodonzia ha come obiettivo quello di migliorare sia la funzione masticatoria sia l’estetica dento-facciale. Inoltre, il trattamento ortodontico spesso favorisce la correzione dei difetti di pronuncia e i problemi di respirazione.

Quando è possibile intervenire con l’ortodonzia

La terapia ortodontica può essere eseguita a partire dai 5-6 anni, quando le ossa sono ancora malleabili e facili da modificare e il paziente mostra una certa collaborazione. Tuttavia, la pedodonzia (ortodonzia applicata ai bambini) può essere avviata a scopo preventivo anche prima che il bambino raggiunga l’età indicata.

ortodonziaTra i 0 e i 6 anni, in collaborazione con il pediatra, l’ortodonzista esegue una visita accurata allo scopo di diagnosticare eventuali malformazioni nella struttura scheletrica e dentale del bambino. In questa fase il dentista rileverà le possibile cause congiunturali di malocclusione (suzione del dito, del ciuccio, del labbro, etc.) che possano interferire con la corretta evoluzione delle arcate dentali, in modo da bloccare il peggioramento delle anomalie.

Quello tra i 6 e i 12 anni del bambino è il periodo più indicato per iniziare una terapia ortodontica, mediante l’ausilio apparecchiature mobili (che si possono rimuovere al termine delle ore quotidiane prescritte dallo specialista) o fisse (incollate ai denti per tutta la durata del trattamento).

Tali apparecchiature esercitano una pressioni sui denti in grado di orientare e/o frenare la crescita delle arcate superiori e/o inferiori per ripristinare l’armonia delle strutture dentali. Dai 12 anni in poi il trattamento ortodontico viene generalmente praticato attraverso apparecchiature fisse allo scopo di realizzare l’allineamento dei denti ideale.

Per gli adulti, spesso resistenti ad accettare apparecchiature fisse, l’ortodonzia moderna ha ideato dispositivi quasi invisibili (allineatori trasparenti o apparecchiature linguali), in grado di garantire la funzionalità della struttura dentale e migliorare l’estetica del sorriso senza condizionare significativamente le abitudini del paziente.

Parlando di Ortodonzia, che cos’è Invisalign?

Ortodonzia InvisalignInvisalign, viene usato anche nello studio dentistico DrDent e serve ad allineare i denti, tramite questo sistema praticamente invisibile. Gli aligner, sono infatti realizzati in materiale trasparente e consentono di avere un eccellente risultato, unito ad un elevato confort, non ottenibile con altri metodi.

La tua vita, la tua sicurezza e il tuo aspetto, ti consentiranno di avere un sorriso rinnovato, in pratica senza impatto sulla tua vita di ogni giorno.

Questo sistema è  molto comodo, trasparente e rimovibile, pensa che già più di 3 milioni di persone in tutto il mondo lo stanno usando.

 

Quando è necessaria una terapia ortodontica?

L’ortodonzia è necessaria in tutti i seguenti casi:

  1. L’arcata mascellare (superiore) risulta sporgente rispetto a quella inferiore (sovrapposizione del morso)
  2. L’arcata mandibolare (inferiore) risulta sporgente rispetto a quella superiore (malocclusione di terza classe)
  3. Si verifica un allineamento dei denti superiori e di quelli inferiori nella chiusura (morso incrociato)
  4. La chiusura è caratterizzata da uno spazio tra le due arcate dentali dovuta al mancato contatto tra esse
  5. Decentramento della linea mediana
  6. Spazio eccessivo tra i denti dovuto alla rimozione o alla mancata crescita di alcuni denti o alla presenza di denti troppo piccoli.
  7. Si verifichi un affollamento delle arcate dentali

In tutti i casi descritti e in generale quando i denti non sono allineati, si consiglia di sottoporsi ad una visita presso uno specialista (un dentista specializzato in ortodonzia), che saprà consigliare il trattamento più adatto a risolvere ogni singola patologia.

Tags: ortodonzia, allineamento denti, denti sporgenti, trattamento ortodontico,