slider-890×394-6
slider-890×394-2
slider-890×394-sbiancamento
slider-890×394-4
slider-890×394-5
slider-890×394-1

Protesi dentali: molte persone sono costrette a ricorrere al dentista per la realizzazione di protesi dentali, manufatti che sono utili a ripristinare l’occlusione nelle zone in cui sono stati persi gli elementi dentari, tali protesi si dividono in protesi rimovibili (dentiera e scheletrato) e protesi fisse su denti naturali o protesi implantosupportate.

Le protesi fisse vengono impiantate con un intervento chirurgico che comporta l’inserimento di elementi in titanio, di solito nel numero 4-6-8. Successivamente viene applicata la protesi provvisoria, che diviene definitiva dopo qualche tempo di “assestamento”.

La protesi fissa in genere è da preferire, perchè offre una soluzione definitiva al problema: può essere però rimossa solo dal dentista.

La protesi mobile è strutturata in maniera tale da essere attaccata e staccata quando lo si desidera, a proprio piacimento, poichè il meccanismo di impianto è semi-mobile, come quello dei bottoni.

Tra i vantaggi di questo tipo di protesi vi è la rimozione autonoma da parte del paziente e quindi la possibilità di pulirla quotidianamente, al mattino e alla sera, in modo da evitare la formazione di placca e tartaro. Purtroppo, però, la protesi mobile non è gradevole dal punto di vista estetico, ed è anche soggetta a spostamenti indesiderati. Le protesi mobili sono manufatti leggeri, solitamente realizzati in nylon, un materiale appunto leggero che assicura la facile rimozione.

La Protesi Dentale mobile

Protesi dentaleQuando si parla di “protesi totale mobile” in genere ci si riferisce alla classica “dentiera“, che rappresenta una valida alternativa alla protesi fissa, soprattutto nei casi in cui nell’arcata dentaria non sia rimasto alcun dente. Tale protesi viene applicata sulla base di un’impronta che viene presa al paziente e che permette di personalizzarla in base alle esigenze di ognuno.

Purtroppo, però, in tanti lamentano che la tradizionale dentiera ha qualche svantaggio in più rispetto ad altre tipologie di protesi. Oltre all’instabilità, c’è chi ritiene che si verifichi una riduzione del gusto a causa della copertura del palato, oppure vi è il rischio concreto che l’impianto possa essere espulso a seguito di un colpo particolarmente violento di tosse o uno starnuto.

Inoltre questo tipo di protesi potrebbe, in alcuni casi, ridurre lo spazio di mobilità per la lingua, provocando fastidio al paziente.

Per quanto siano comuni, questi interventi vanno eseguiti da professionisti esperti del settore, per evitare spiacevoli conseguenze. In genere l’applicazione di protesi non rappresenta un intervento invasivo, ma va effettuato con molta attenzione e tenendo conto di una serie di elementi, tra cui l’età e lo stato clinico generale del paziente.

Protesi dentale e implantologia

I servizi di implantologia dentale hanno costi variabili poichè dipendono da una serie di fattori. Il paziente dovrebbe sempre optare per la professionalità e la competenza del medico e non per la semplice celerità nella realizzazione dell’impianto. Spesso succede che per effettuare un lavoro veloce si trascurino elementi importanti che con il tempo inficiano l’efficiacia dell’impianto stesso.

Le protesi dentali vengono realizzate da un Odontotecnico che deve essere abilitato alla professione, e sotto la guida di un medico Odontoiatra.

Gli impianti devono essere realizzati rispettando alcuni requisiti come la resistenza, la funzionalità e l’estetica. Oltre ad essere efficaci, dovrebbero assicurare al paziente un effetto naturale e il meno possibile artefatto.[/fusion_text][/one_full]

Tags: protesi fissa, protesi mobile, dentiera, protesi dentale, protesi rimovibili,